I Waffle

Il waffle è un prodotto molto antico, che è cambiato nel tempo dalla ricettazione, alla forma e per finire anche in abbinamento.

Originale dalla Grecia è stato adottato in forma molto più semplificata dalle legioni romane, che lo trasformarono in una sorta di tigella, e venne in seguito diffuso in tutto l’Impero col nome oblata e divenuta in seguito più famosa come ostia.

Per molti secoli a divenire venivano cucinati davanti al sagrato delle chiese e una volta benedetti, i fedeli li potevano acquistare durante la messa.

Fu la collaborazione di un abate cistercense e un fabbro che durante il Medioevo, unirono le forze per creare un impasto a base di farina e miele da cuocere in una piastra di ghisa a forma di arnia da cui si tramanda fino ai giorni nostri.

Il waffle nasce quindi come un “dolce fatto con il miele a forma di nido d’ape”. Da li, molti casati belgi presero il vezzo di far forgiare cialdiere che riportavano impresso lo stemma araldico, fino ai giorni nostri dove sono le catene alberghiere e i fast food a stamparne il loro logo.

I Padri Pellegrini esportarono anche nel nuovo mondo le prime cialdiere, ma fu il presidente Thomas Jefferson, che apprezzando la novità nella colazione in Francia, ne incentivò diffusione nel Nuovo Mondo.

Oggi il waffle cotto al momento si presenta in una moltitudine di varianti sia dolci che salate ed è in grado di soddisfare un’originalità e una produzione oraria in base alle proprie necessità. Spazio alla fantasia per abbinamenti con piatti a base di carne, fritto, burger, pesce, ecc.

BACK

News…
Equipment News

Altre News…
BACK
HOME